Home Contents Previous Next


Art. Z4.Efficacia e vincolatività della disciplina del PTC

1.I Comuni provvedono a dare attuazione alla disciplina del PTC con le specificazioni delle prescrizioni e l'attuazione degli indirizzi del PTC stesso nell'ambito dei rispettivi piani regolatori generali.

2.Eventuali previsioni dei PRGC, elaborati ai sensi del Capo III della LR 5/95, che si scostino dagli indirizzi e prescrizioni del PTC, sulla scorta di particolareggiate motivazioni derivanti da ulteriori approfondimenti rispetto al quadro conoscitivo del PTC, sono ammissibili previa la verifica di compatibilità delle previsioni stesse con gli obiettivi di gestione delle risorse essenziali di cui al PTC. Tali verifiche sono effettuate d'iniziativa del Comune interessato di concerto fra il Comune stesso e la Provincia attraverso il Nucleo Tecnico nella composizione di cui al successivo Art. Z6. Dell'esito positivo delle verifiche è dato espressamente atto nel provvedimento di approvazione dello strumento urbanistico generale comunale e delle sue varianti.

3.Ai fini di quanto previsto dal sesto comma dell'Art.16 della LR 5/95, si dà atto della efficacia diretta sull'uso e sulla tutela del territorio provinciale degli articoli del PIT dal 61 allo 81, con esclusione degli Artt. 69,71 e 72. Si dà atto altresì della efficacia:

- degli accordi di programma approvati;

- degli esiti delle conferenze di servizi;

- degli accordi di pianificazione;

- delle istruzioni tecniche regionali.

4. Nell'applicazione di quanto previsto dal presente articolo, resta ferma l'osservanza della disciplina scaturente dalle prescrizioni del PTC attuative di specifiche discipline settoriali e relative alla singole risorse.